Clicca sull'area del corpo umano che ti interessa


Procedure

Giunto Gastroesofageo



Questa patologia, assai frequente, è ben controllata con la dieta e con opportuna terapia medica e raramente sostiene un’indicazione chirurgica generalmente legata all’insuccesso della terapia medica o alla comparsa di gravi sintomi secondari.

Chiudi
stomaco e duodeno



La ripresa della capacità digestiva migliora nel tempo, tranne che per l’assorbimento del ferro e della vitamina B12. La laparoscopia è indicata per le neoplasie a stadio iniziale. Per le forme più avanzate è preferibile la chirurgia tradizionale o, in casi selezionati, laparoscopica con l’ausilio del robot.

Chiudi
Fegato



In alcuni casi a causa delle grosse dimensioni possono essere causa di fastidi o di compressione sugli organi vicini. In tutte queste condizioni l’intervento può essere sempre eseguito per via laparoscopica asportando una porzione della capsula della cisti che viene così “fenestrata”.

Chiudi
Vie Biliari



Oltre alla tecnica laparoscopica classica è possibile asportare la colecisti con approccio trans-vaginale o con dispositivi “mono trocar” che limitano l’incisione addominale alla sola regione ombelicale.

Chiudi
Colon retto



E’ altresì dimostrato che l’approccio mininvasivo consente minore durata della degenza, minor dolore post operatorio, più rapida ripresa della deambulazione e dell’alimentazione e minor perdita ematica intra-operatoria. Per quanto riguarda poi il cancro del retto la laparoscopia migliora la visuale nelle porzioni più distali ...

Chiudi
pavimento pelvico



La Patologia del pavimento pelvico comprende una serie di problematiche anatomo-funzionali assai complesse che solo negli ultimi anni hanno conosciuto un migliore inquadramento diagnostico e, quindi, una più razionale modalità di trattamento terapeutico.

Chiudi